Saryazd

SARYAZD , YAZD , TEMPIO DEL FUOCO DI ZOROASTRO

SARYAZD , significa “testa di Yard” e i due caravanserragli erano l’ultimo punto di sosta prima di Yard sulla frequentata rotta commerciale proveniente da oriente. La fortezza sassainide custodiva granaglie e oggetti di valore e poteva offrire un rifugio agli abitanti in caso di pericolo. YAZD emerge dal deserto come una fenice antichissima, dove perdersi in un labirinto di strade e vicoli . La città lega la sua storia alla fama di Zoroastro di cui rimane la presenza e a quella di Marco Polo che la descrisse come una “città molto bella e di molte mercanzie” (sete e altri tessuti sono celebri). Splendida la Moschea del Venerdì, con il portale rivestito in piastrelle di maiolica ed i minarti alti quasi 50 metri. Molto particolari le Torri del Silenzio , poste su delle spoglie alture , che per molti secoli furono il luogo dove venivano depositati i corpi dei defunti delle comunità zoroastriane e lasciati seccare o dati in pasto agli avvoltoi . IL TEMPIO DEL FUOCO DI ZOROASTRO“ o Zarathustra “Ateshkadeh” ospita il fuoco sacro che - pare - arda ininterrottamente dal 470 d.C. sempre alimentato e custodito dai sacerdoti di Ahura Mazda ed è meta di molti pellegrinaggi.

 

Saryazd Yazd
Yazd Tempio del Fuoco

 

Cookies

© Mirimmago 2021 di Miriana Bonazza