Longyearbyen

Il principale centro abitato delle SVALBARD con circa 2.200 abitanti - situato a 78°13’ N 15°33’ E - è il più a nord del mondo. Inizialmente si trattava di un modesto villaggio di minatori, oggi è un piccolo centro abitato di duemila abitanti di 30 diverse nazionalità; questa cittadina non si fa mancare nulla : ci sono infatti un asilo, una scuola, l’università, la chiesa luterana, il supermercato, la banca, l’ufficio postale , ristoranti, negozi di abbigliamento anche di un certo pregio. A causa del “permafrost” le case sono costruite su palafitte, per cui sono sopraelevate rispetto al terreno. Le tubature non sono interrate per evitare che congelino. Nella chiesetta non si celebrano solo le funzioni, ma serve anche come centro di aggregazione per gli abitanti. Un tempo era famosa per l’attività mineraria di estrazione del carbone, ma nel 1946 la produzione di carbone cessò del tutto a causa del conflitto mondiale che arrivò fino quassù. Longyearbyen infatti venne completamente distrutta dai tedeschi e successivamente ricostruita. La cittadina ospita un gigantesco deposito che raccoglie sementi da tutto il mondo, contiene infatti circa 850.000 campioni di semi con lo scopo di preservare la diversità biologica.

Longyearbyen

 

Cookies

© Mirimmago 2021 di Miriana Bonazza