La Lapponia non è solo la casa di Babbo Natale. E’ molto di più . Questa terra si trova oltre il Circolo Polare Artico ed è un universo dominato da renne, slitte trainate dai cani, distese infinite di alberi e neve, tanta neve , che ricopre tutti i mille laghi di un candore assoluto. E le notti illuminate dai colori delle aurore boreali. In inverno la Lapponia è al massimo del suo splendore, anche se le temperature scendono di parecchi gradi sotto lo zero : noi abbiamo sperimentato come si vive con -32° e non ci è sembrato insopportabile, anche se la macchina fotografica si è gelata nello zaino, durante una gita notturna in motoslitta. Le renne sono l’animale simbolo e sono libere , fuori dai centri abitati , ai bordi delle strade, nascoste fra gli alberi: sono molto dolci e di indole pacifica. I Sami , vivono in queste zone da almeno 5.000 anni e rappresentano la cultura più antica del Nord Europa, antecedente a quella Vichinga. Questa popolazione è sparsa tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia, solamente ai Sami è consentito l’allevamento delle renne; caratteristi e molto colorati sono gli abiti indossati che, comunque portano piccole variazione di dettagli e colori per distinguere una comunità da un’altra. Le prime forme scritte della lingua Sami risalgono ai primi del ‘900, prima veniva usata perlopiù oralmente.

Levi
Dolcissime Renne
L'Aurora Boreale
Incontro con gli Huskies

 

Cookies

© Mirimmago 2020 di Miriana Bonazza