L'Aurora Boreale - Le magiche Luci del Nord !

L'aurora boreale vista dalle ISOLE LOFOTEN (Norvegia)

Ritenuta da molti popoli un auspicio di buona fortuna .

 

Fino alla metà del XIX secolo , gli scienziati pensavano che quelle strane luci colorate, che nei mesi invernali, spesso, riempivano i cieli a latitudini settentrionali, fossero i riflessi dei raggi del sole  su enormi iceberg galleggianti negli oceani polari. Oppure che fossero dei lampi di alta quota. Finché, il 28 agosto del 1859, l'astronomo inglese Richard Christopher Carrington capì che il fenomeno era legato all' attività del Sole .

Le aurore sono prodotte da particelle elettriche (elettroni e protoni) che, arrivando dal Sole, colpiscono la ionosfera terrestre , ossia la parte di atmosfera compresa tra i 100 e i 500 km di altitudine. Quando il fenomeno elettrico si esaurisce, l'energia prodotta dagli elettroni si trasforma in luce visibile: l'aurora boreale (se abitassimo in un Paese al di sotto dell'equatore,  la chiameremmo “aurora australe”).

 

 

Cookies

© Mirimmago 2020 di Miriana Bonazza