Il Villaggio degli Himba

Gli Himba (una tribù primitiva di pastori semi-nomadi) vivono in rudimentali capanne costruire con sterpi, fango e sterco di vacca e si spostano in cerca di nuovi pascoli per il loro bestiame (ovini, caprini e bovini) nelle remote zone del Kaokland , conducendo ancora oggi un’esistenza fuori dal tempo. Le donne indossano solamente gonnellini di pelle, calzano sottili sandali in cuoio, lasciano i seni scoperti e ricoprono la pelle ed i capelli con uno stato di grasso e polvere di ocra ricavata da una pietra; questa mistura oltre che proteggere loro la pelle, conferisce alla donne himba il classico color rosso-bruno. Adornano il loro corpo con particolari monili, bracciali, cavigliere, cinture e grosse collane ricavati dal buio e dal ferro ed abbelliti con conchiglie provenienti dalla Skeleton Coast. Portano curiose acconciature che variano a seconda della loro età: da bambine i loro capelli sono raccolti in due grosse trecce che cadono in avanti ai loti del viso, più avanti le fanciulle si abbelliscono con tante strette e lunghe treccine. Una volta sposate utilizzano una crocchia di pelle di capra per ornamento sopra la testa: le trecce vengono impregnate con fango e con lo stesso impasto che usano per la pelle del corpo.

Il Villaggio degli Himba

 

Cookies

© Mirimmago 2021 di Miriana Bonazza