Il Deserto del Namib

IL DESERTO DEL NAMIB

E’ il deserto più antico del mondo e sebbene si es tenda lungo tutta la

lunghezza della costa namibiana , il Namib si riferisce comunemente al vasto mare di sabbia da Luderitz a Swakopmund. A differenza delle antiche dune del Kalahari quelle del Namib sono dinamiche e quindi si spostano con il vento e vengono continuamente scolpite in una serie di forme caratteristiche.

 

Sesriem Canyon

Lungo 1 km. e profondo 30 m. è stato scavato dal fiume Tsauchab con un conglomerato di depositi di sabbia e ghiaia ; viene visitato a piedi osservando gli uccelli che si appollaiano nelle sue falesie e le lucertole sfrecciano lungo le sporgenze. Il suo nome deriva dal fatto che veniva

usato come fonte d’acqua, usando sei lunghezze di cuoio (“ses riem = sei cinghie) legate ai secchi per raggiungere nell’acqua alla base del canyon.

SOSSUSVLEI

Le dune di Sossusvlei ricche di sabbia color ocra offrono una delle immagini più mozzafiato che si possono incontrare. Le loro creste salgono fino all’incredibile altezza di 320 metri e creano un’indimenticabile visione nel cuore del deserto più vecchio del mondo. Ci sente piccoli difronte all’imponenza delle dune e le orme lasciate sulla sabbia durante l’ascensione sembrano delle piste di insetti che portano all’infinito. Con ogni probabilità questa sabbia ebbe

origine nel Khalahari da 3 a 3 milioni di anni fa, fu trasportata dal fiume Orange fino al mare, dove venne spinta verso nord dalla corrente del Benguela per venire depositata lungo la costa .

 

DEADVLEI

Questa antica conca d’argilla un tempo era un’oasi ricca di acacie ,resa fertile da un fiume che improvvisamente ha cambiato il suo corso, lasciando una palude prosciugata da cui spuntano infatti alberi che sembrano pietrificati , i cui rami rapidi gettano ombre scure sullo sfondo bianco del terreno riarso. Questo scenario, abbinato al blu cobalto del cielo è semplicemente favoloso.

 

DUNE 45

La più accessibile delle grandi dune di sabbia rossa , si innalza per più di 150 metri sopra le pianure circostanti ed è fiancheggiata da diversi alberi contorti, molto apprezzati come soggetti fotografici.

Il Deserto del Namib
Sossusvlei

 

Cookies

© Mirimmago 2021 di Miriana Bonazza